Etciù! Basta starnuti… la scienza ha la soluzione!

Basta alle tonnelate di fazzoletti di carta! Basta al contagio facile! Basta alla sensazione di spossatezza e naso chiuso! Un gruppo di ricercatori dell’Imperial College of London ha pubblicato su Nature Chemistry uno studio in vitro per presentare la soluzione definitiva al problema del raffreddore, che prende il nome “in codice” di IMP-1088. Questa molecola si è dimostrata efficace nel combattere i rinovirus, agenti patogeni responsabili del raffreddore, impedendo loro di conquistare le cellule dell’ospite.

IMP-1088 agisce come inibitore delle N-miristoiltransferasi (NMT1 e NMT2), enzimi contenuti nelle cellule umane che vengono sequestrati dai virus per facilitare la costruzione del proprio capside esterno e quindi la propria diffusione nell’ospite. IMP-1088 previene rapidamente e completamente la replicazione virale, senza indurre citotossicità. Secondo gli autori, la molecola sarebbe in grado di agire anche contro altri virus della stessa famiglia (es. virus della “mani-piedi-bocca”).  Inoltre, il fatto di avere come target una proteina umana e non una virale, potrebbe consentire di superare il problema della farmaco-resistenza sviluppata spesso da questo tipo di virus.

Prima di cantar vittoria però, è il caso di attendere almeno i risultati dei test sull’uomo. Insomma, aspettiamo pazientemente…

 

https://www.nature.com/articles/s41557-018-0039-2

Newsletter

Ho letto l'informativa
VAI