Giornata internazionale della danza

‘’We carry the world in our bodies’’. É questo il messaggio che Anne Teresa De Keersmaeker, celebre ballerina e coreografa belga, ha espresso nel 2011 per celebrare la giornata internazionale della danza. Danzare non è come praticare uno sport, vuol dire connettere corpo, mente ed emotività, ed è un modo per esprimere la propria personalità, inducendo benessere fisico e psicologico.

Ma in che modo la danza è in grado di influenzare salute mentale e fisica?

Negli ultimi 20 anni le neuroscienze e la ricerca empirica in psicologia hanno dimostrato che la danza è in grado di apportare notevoli benefici a livello psicofisico, superiori se comparati a quelli di altre attività ricreative. Gli effetti sono relativi all’incremento di abilità motorie (resistenza cardiovascolare, tono muscolare, equilibrio e coordinazione) e cognitive, fattori che inducono un generale miglioramento della qualità di vita.

Questo si traduce in:

  • incremento dell’autostima e della vitalità;
  • migliore qualità del sonno;
  • riduzione dei livelli di stress e ansia;
  • sviluppo di relazioni interpersonali e maggiore integrazione sociale.

La danza può essere considerata un vero strumento terapeutico, utile in numerose patologie. Ad esempio, favorendo l’acquisizione di una maggiore consapevolezza del proprio corpo, danzare incrementa il livello di empatia e benessere in persone affette da autismo o schizofrenia, con conseguente riduzione dei sintomi della malattia e sviluppo di migliori capacità di socializzazione. Un progetto di riabilitazione sociale chiamato ‘’Dance and go’’ (2009-2017) ha inoltre dimostrato come la danza di coppia possa portare a un miglioramento dei sintomi in pazienti che soffrono di depressione, aiutandoli a esprimere le proprie emozioni e a superare lo stato di isolamento sociale che caratterizza questa condizione. Il progetto, monitorando alcuni parametri (cura dell’aspetto, sviluppo di relazioni sociali, rispetto delle regole di convivenza ed entusiasmo nello svolgimento delle attività) ha permesso di constatare come ballare in coppia aiutasse i pazienti a sentirsi socialmente accettati, inducendo un progressivo miglioramento del tono dell’umore e lo sviluppo di una maggiore sicurezza nelle proprie capacità.

La danza, praticata per puro divertimento o a livello agonistico, aiuta a sviluppare l’empatia verso il prossimo e a connettersi con la propria sfera emotiva. In questo giorno vi invitiamo a condividere un post sui social per supportare la comunità dei danzatori e celebrare questa bellissima forma d’arte.

Se vuoi saperne di più sull’International Dance Day, visita il sito ufficiale al seguente link: https://www.international-dance-day.org/index.html

 

Fonti

Koch SC, et al. Effects of Dance Movement Therapy and Dance on Health-Related Psychological Outcomes. A Meta-Analysis Update. Front Psychol. 2019 Aug 20;10:1806.

Tavormina R, Tavormina MGM. Overcoming Depression with Dance Movement Therapy: A Case Report. Psychiatr Danub. 2018 Nov;30(Suppl 7):515-520.

https://www.international-dance-day.org/index.html

Newsletter

Ho letto l'informativa