HI (AI)! Quando l’Intelligenza Artificiale incontra l’Healthcare

L’Intelligenza Artificiale (dall’inglese Artifical Intelligence, AI) è in grado di eseguire compiti basandosi sull’acquisizione e l’elaborazione di dati e informazioni nel tempo. Per questo motivo, l’healthcare risulta essere un ottimo campo di applicazione della AI e dei cosiddetti algoritmi di apprendimento automatico. Un recente articolo del Wall Street Journal ne cita 3 esempi.

• Anticipare gli attacchi epilettici. Esiste già ed è basato su un database di 2 milioni di dati di pazienti. Il sistema istruisce il microimpianto posizionato in sede intracranica a interrompere un attacco epilettico al suo esordio, prima che il paziente possa avvertirne i sintomi.

• L’esame del sangue senza sangue. È dimostrato che piccole variazioni delle concentrazioni plasmatiche di potassio producono cambiamenti quantificabili nell’ECG. La misurazione non invasiva e in tempo reale di questo marker, supportata da ECG portatili per smartwatch oggi in commercio, è studiata ad esempio per migliorare l’assistenza dei pazienti dopo un attacco di cuore.

• E se cala la pressione? Il concetto di machine learning è stato applicato per sviluppare un software di monitoraggio predittivo che rileva eventi ipotensivi in via di sviluppo prima che si verifichino: una tecnologia di grande impatto in sala operatoria.

“Il nostro corpo emette continuamente segnali sulla nostra salute che non siamo mai stati in grado di cogliere. Da oggi, oltre alla possibilità di farlo, potremmo essere in grado di interpretarli in modo da prevenire alcune malattie” (dott. Friedman, head of cardiovascular medicine at the Mayo Clinic)

FONTE https://www.wsj.com/articles/the-ai-doctor-will-see-you-now-1526817600

Newsletter

Ho letto l'informativa

Al 100% insieme con #HavasFromHome
Al 100% insieme per sostenere la Federazione Italiana Medici di Famiglia