Impronta ecologica

L’impronta ecologica è un sistema complesso di indicatori che ha lo scopo di quantificare il divario tra il consumo umano di risorse naturali e la rigenerazione delle stesse da parte del Pianeta.

Test online, come quello del WWF  o del Global Footprint Network, restituiscono il numero di pianeti necessari per garantire a tutti gli esseri umani lo stile di vita dell’utente che prova ad autotestarsi. Le domande spaziano tra il livello di acquisto di frutta e verdura di stagione, il consumo di proteine vegetali o animali, l’attenzione allo spreco alimentare, l’uso dei trasporti pubblici o l’adozione di energia alternativa, ma non solo.

Gli ultimi trend aggiornati al 2018 indicano che l’impronta ecologica dell’umanità complessiva è attualmente di 1,7 Terre, ed è in crescita. In particolare ciò è vero per l’Asia, guidata principalmente dalla Cina, dove l’impronta ecologica totale e pro capite aumenta più velocemente di tutte le altre regioni. E, anche se i numeri di Nord America ed Europa sembrano essersi stabilizzati e calati dagli anni ’90, con evidenti diminuzioni in coincidenza con la crisi economica globale del 2008, il Nord America rimane al primo posto con un’impronta ecologica per persona molto più alta rispetto agli altri Paesi, insieme all’Europa che mostra tendenze simili anche se più basse.

Dunque, per avere tutti un “piede da fatina” stiamo facendo abbastanza?

Fonti

WWF

Global Footprint Network

MDPI

 

Newsletter

Ho letto l'informativa

Al 100% insieme con #HavasFromHome
Al 100% insieme per sostenere la Federazione Italiana Medici di Famiglia